Iblis, in aula il re dell’eolico Vito Nicastri «Non conosco Matteo Messina Denaro»


Di Claudia Campese | 16 gennaio 2014

Il processo etneo ospita un testimone d’eccezione: l’imprenditore di Alcamo considerato il creatore delle principali centrali eoliche siciliane, accusato dai magistrati di associazione mafiosa e di essere vicino al boss trapanese inserito tra i latitanti più pericolosi d’Italia. In questa occasione, però, avvocati e magistrati intendono chiarire il suo ruolo e i suoi rapporti con l’imputato Santo Massimino a proposito del parco eolico dell’Ennese

Continua su CTzen

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.