Beni confiscati, tra le leggi e i bisogni reali Il prefetto Caruso: «Finora solo chiacchiere»


Il direttore dell’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sottratti alla criminalità organizzata è intervenuto ieri al dibattito organizzato dal Partito democratico e dai Giovani democratici di Misterbianco. Davanti a un pubblico numeroso,  e al sottosegretario alla Giustizia e parlamentare Giuseppe Berretta, anche lui relatore, ha sottolineato le criticità che incontra nella gestione dei patrimoni di Cosa nostra, senza nascondere rabbia e amarezza. «Ci vogliono più risorse e modifiche alla legge», dice.

Continua su CTzen

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.