Stato-mafia, la Cassazione: il processo resta a Palermo


Resta a Palermo il processo sulla trattativa Stato-mafia. Lo ha appena deciso la Cassazione respingendo l’istanza di rimessione dei legali degli ex ufficiali dell’Arma, Mori, De Donno e Subranni. Il verdetto è stato emesso dalla sesta Sezione penale che ha rigettato la richiesta di trasferire il processo da Palermo a Caltanissetta. Gli imputati che hanno presentato la richiesta sono stati anche condannati al pagamento delle spese processuali. Il collegio era presieduto da Stefano Agrò.

articolo originale su Repubblica.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.